Allergologia

L'allergologia è una branca della medicina che si occupa della prevenzione, della diagnosi e del trattamento delle allergie, patologie immunitarie caratterizzate da ipersensibilità verso particolari sostanze, e delle malattie ad esse correlate.

 

Download documenti

 

Info utili

Dott. Pezzuto Francesco

Orario visite:
Martedì 15.30 – 19.30


Dott. Antonio Pio

Orario visite:
Martedì 8.30-12.00 e 15.30-19.00
Venerdì 9.00 - 12.00


Dott.ssa Antonella Balestrieri

Orario visite:
Martedì 8.30-12.00 e 15.30-19.00
Venerdì 9.00 - 12.00

 

Patch Test

Il patch è un esame utilizzato per identificare una o più sostanze in grado di provocare una reazione allergica di tipo ritardato (cellulo-mediato).
E’ indicato nei pazienti che presentano eczema da sospetta dermatite allergica da contatto (DAC).

Come si esegue
Vengono applicati sulla pelle (solitamente a livello del dorso) dei dischetti-cerotto che contengono una serie di sostanze (apteni) in grado di provocare, nei pazienti allergici, una reazione locale. A distanza di 48-72 ore lo specialista rimuove i cerotti e verifica il risultato del test. Durante tale periodo il paziente è tenuto a non bagnare la schiena ed evitare sudorazione eccessiva per evitare che possano staccarsi i cerotti. E’ necessario astenersi dall’assunzione di farmaci cortisonici da almeno due giorni prima e per tutta la durata del test.

Prick Test

E’ un esame utilizzato ai fini diagnostici per identificare quelle sostanze (POLLINI, ACARI, PELI DI ANIMALI, MUFFE, ALIMENTI, LATTICE) che, a contatto con ’organismo, generano allergie o manifestazioni allergiche quali rinite, asma, congiuntivite, dermatiti.

Come si esegue
Vengono applicate sull’avambraccio del paziente alcune gocce di differenti estratti allergenici standardizzati e poi, con una lancetta sterile, viene scalfita la cute in modo che le gocce vengano a contatto con il sottocute. Dopo circa 15 minuti lo specialista verifica la presenza di eventuali positività allergiche. L’assunzione di antistaminici va sospesa almeno sette giorni prima dell’esecuzione del test.

 

Allergie ed intolleranze alimentari

Le ALLERGIE ALIMENTARI sono legate ad una risposta immunitaria IgE-mediata, che si verifica in un breve lasso di tempo dall’assunzione di uno specifico alimento.
La diagnosi corretta si può effettuare con: PRICK TEST, PRICK by PRICK con alimento fresco, dosaggio delle IgE specifiche per allergeni alimentari (anche con metodica molecolare), test di provocazione orale (in casi particolari).

La CELIACHIA, impropriamente considerata una intolleranza alimentare, è una malattia immuno-mediata dell’intestino tenue che si manifesta al contatto con il glutine in individui geneticamente predisposti. La diagnosi richiede specifici test ematici ed eventuale esame endoscopico.

Le INTOLLERANZE ALIMENTARI sono dovute ad una alterazione del metabolismo o della funzionalità intestinale.
Una diagnosi corretta può essere effettuata con il BREATH TEST per LATTOSIO, GLUCOSIO, LATTULOSIO, SORBITOLO a seconda dei casi.
Un recente documento della “Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici e delle Società Scientifiche di Allergologia e Immunologia Clinica e Allergologia Pediatrica” ha confermato la validità dei test di cui sopra e dichiarato l’inattendibilità di tutti gli altri test propagandati per l’intolleranza alimentare.

REAZIONI AVVERSE/ALLERGICHE A FARMACI (RAF)

Le reazioni avverse/allergiche ai farmaci interessano il 10-20% della popolazione, si possono presentare con manifestazioni a carico della cute, delle prime vie respiratorie, dei bronchi, fino ad arrivare a forme più gravi quali lo shock anafilattico ad alto rischio di mortalità.

Cosa si può fare:
Nei soggetti che hanno presentato una reazione avversa a farmaci il primo approccio può essere costituito dai test cutanei, che sono però limitati ad alcune categorie di farmaci. Quando questi non sono praticabili o sufficienti a chiarire la diagnosi, può essere utile eseguire un test di scatenamento /tolleranza con un farmaco con struttura chimica simile o completamente diversa, ma di efficacia pari a quella del farmaco che ha provocato la reazione. Il test consiste nell’assunzione del preparato a dosi incrementali per via orale o iniettiva, a seconda del farmaco necessario.

Approccio al paziente che deve sottoporsi ad un intervento chirurgico:
Spesso i pazienti vengono avviati a interventi chirurgici senza essere a conoscenza di eventuali patologie o predisposizioni a reazioni avverse/allergiche provocate dai farmaci e, di conseguenza, senza un’adeguata prevenzione a eventuali reazioni allergiche. Nei pazienti a rischio è consigliabile praticare, secondo le linee guida EAACI (European Academy of Allergy and Clinical Immunology), indagini diagnostiche per gli anestetici generali, locali e lattice al fine di ridurre al minimo il rischio operatorio per reazioni ai farmaci, come comunemente effettuato in molti paesi.

 

PREVENZIONE DELLE REAZIONI AVVERSE AI MEZZI DI CONTRASTO

Le reazioni allergiche o non allergiche ai MEZZI DI CONTRASTO (MdC) sono in continuo aumento, anche in relazione alla maggiore richiesta di esami diagnostici contrastografici. L’allergologo viene coinvolto nella loro gestione quando si sono già verificate.
Manca, infatti, un rapporto preventivo tra il Radiologo e l’Allergologo al fine di stabilire un corretto approccio al paziente critico, per la prevenzione delle reazioni avverse al MdC. Questo potrebbe garantire un elevato grado di sicurezza nelle varie procedure ed evitare eventuali problematiche medico-legali a tutti gli operatori e ridurre i costi sanitari in caso di eventi avversi.

Cosa fare?
Il primo passo per un’adeguata prevenzione specifica è  l’anamnesi che ha lo scopo di valutare i rischi di interferenza con eventuali terapie in atto e di identificare soggetti affetti da malattie facilitanti le reazioni avverse. Tra i fattori di rischio ricordiamo: precedenti reazioni avverse da MdC, malattie allergiche o pseudo allergiche in atto quali asma bronchiale, orticaria acuta e cronica e/o non controllate dalla terapia, dermatite atopica, mastocitosi, insufficienza renale cronica, malattie cardiovascolari, stato di disidratazione, accertate reazioni avverse a farmaci. In questi casi è possibile attuare un iter diagnostico e una adeguata terapia preventiva, che permette di avviare i pazienti agli esami contrastografici in condizioni di massima sicurezza. La semplice premedicazione con cortisonico ed antistaminico non è in grado di prevenire una vera reazione allergica.

 

 

 

News

I nostri cookie di profilazione e quelli installati da terze parti, ci aiutano a migliorare i nostri servizi online.

Se ne accetti l'uso continua a navigare sul nostro sito. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Per saperne di piu'

Approvo

Si informa che i dati personali da Lei forniti ai fini della registrazione al sito www.check-up.net , nonché ai fini dell’ erogazione degli ulteriori servizi di Check Up, resi disponibili tramite il sito, saranno trattati, ai sensi del D.Lgs. 30 giugno 2003 n.196, da Check Up s.r.l. in qualità di Titolare. Si comunica che sul presente sito è pubblicata l’informativa completa ai sensi dell’art. 13 del richiamato D.Lgs. 196/03.

Ai sensi dell'art. 13 del D. Lgs 30 giugno 2003 n. 196 recante "Codice in materia di protezione dei dati personali", Check Up s.r.l. informa l’utente che consulta il sito www.check-up.net in ordine alle finalità e modalità di trattamento dei dati personali. L'informativa è resa esclusivamente in relazione ai dati forniti ai fini della consultazione del sito di Check Up e, pertanto, non viene resa in relazione alla consultazione di altri siti web eventualmente consultati dall'utente tramite link. Nel caso in cui l’utente richiederà il servizio di registrazione al sito www.check-up.net, riceverà, in relazione al trattamento dei dati forniti per dette finalità, un’ulteriore informativa ai sensi dell’art. 13 del d.lgs. 196/2003.

"TITOLARE", RESPONSABILE E INCARICATI DEL TRATTAMENTO

La consultazione di questo sito da parte dell’utente, comporta il rilascio di informazioni aventi natura di dati personali. Per tali finalità il Titolare del trattamento è Check Up s.r.l. con sede in Salerno (Italia), Viale Andrea De Luca 5/A, 84131. Responsabile del trattamento è Borsellino Antonio in qualità di Legale Rappresentante del Titolare residente presso la sede legale della società. I dati personali dell’utente sono trattati da soggetti che, ai sensi dell’art. 30 del D. Lgs. 196/03, sono designati Incaricati rispettivamente dal Titolare e dal Responsabile del trattamento e che operano sotto la diretta autorità degli stessi sulla base delle istruzioni ricevute. I dati personali dell’utente sono altresì trattati dai soggetti designati Amministratori di sistema ai sensi del Provvedimento del Garante per la Protezione dei Dati Personali del 27 novembre 2008 e s.m.i.

MODALITA' E FINALITA' DEL TRATTAMENTO

I dati personali verranno trattati per mezzo di strumenti informatico/telematici per finalità strettamente necessarie alla consultazione del sito www.check-up.net nonché per finalità connesse e/o strumentali alla consultazione stessa. Il trattamento dei dati avverrà per mezzo di strumenti e con modalità volte ad assicurare la riservatezza e la sicurezza dei dati, nel rispetto di quanto definito negli articoli 33 e seguenti del D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e in conformità alla normativa vigente.

TIPI DI DATI TRATTATI

Dati di navigazione: i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell'uso dei protocolli di comunicazione di Internet. Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti. In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l'orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente. Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull'uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e sono conservati per i tempi definiti dalla normativa di riferimento. I dati potrebbero essere utilizzati per l'accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito.

CATEGORIE DI SOGGETTI CHE POTREBBERO VENIRE A CONOSCENZA DEI DATI DELL'UTENTE

Oltre che dai dipendenti di Check Up alcuni trattamenti dei dati personali dell’utente possono essere effettuati anche da soggetti terzi, ivi incluse le società del Gruppo, cui Check Up affida o potrebbe affidare talune attività funzionali alla consultazione del sito. Detti soggetti opereranno come Titolari autonomi o come Responsabili del trattamento. In quest’ultimo caso il Titolare impartirà ai Responsabili adeguate istruzioni operative con particolare riferimento all’adozione delle misure minime di sicurezza, al fine di poter garantire la riservatezza, integrità e la sicurezza dei dati. I dati dell’utente potranno altresì essere comunicati all’Autorità Giudiziaria, amministrativa o ad altro soggetto pubblico legittimato a richiederli, nei casi previsti dalla legge.

DIRITTI DEGLI INTERESSATI

Per esercitare i diritti riconosciuti dall’art. 7 del D. Lgs 30 giugno 2003 n. 196 (quali, ad esempio, il diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei dati che li riguardano, di conoscerne il contenuto, l'origine, verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione o l'aggiornamento, la rettifica, la cancellazione, la trasformazione in forma anonima, il blocco dei dati trattati in violazione di legge ecc. ), l’utente potrà rivolgersi a Check Up s.r.l. sede in Salerno (Italia), Viale Andrea De Luca 5/A, 84131. In alternativa, possono inviare una comunicazione a mezzo e.mail all’indirizzo di posta elettronica privacy@check-up.net oppure via fax al numero 089.303421