La mammografia rappresenta da sempre uno dei cardini della prevenzione delle neoplasie mammarie. Check-up si è dotato da alcuni anni di un mammografo digitale che consente  una riduzione della dose radiante, abbinata ad una migliore qualità diagnostica, il tutto integrato dalla Tomosintesi, dalla possibilità, cioè, analogamente ad una TAC, di ottenere multiple scansioni della mammella dello spessore di 1 mm. In tal modo è possibile evidenziare anche neoplasie di pochi mm che altrimenti sarebbero “oscurate” dal tessuto mammario circostante.

TI PIACE QUESTO ARTICOLO?

Share on facebook
Condividi su Facebook
Share on twitter
Condividi su Twitter
Share on linkedin
Condividi su Linkdin
Share on pinterest
Condividi su Pinterest
Share on email
Condividi via Mail
Share on whatsapp
Condividi su WhatsApp